Zurriapp e Fondazione Premio Napoli:
il progetto “Montesanto Foodwalk” 

 

Scoprire Montesanto attraverso i racconti e i volti di chi ha scritto e continua a scrivere (anche) attraverso il cibo la storia del quartiere più poroso e identitario della città.

Basato su sensori di geolocalizazione distribuiti nelle strade dell’area, dalla Pignasecca a vico Cappuccinelle 13, dove aveva sede la storica sede della Mensa dei Bambini proletari, Montesanto Foodwalk è stata la prima tappa di Zurriapp: trasforma lo smartphone in una guida “aumentata” grazie a cui chiunque potrà accedere a una voce collettiva fatta di racconti, interviste, suoni e rumori del vissuto di chi abita e dà forma alla geografia urbana e umana di Montesanto.

“Montesanto foodwalk”, prodotto dalla Fondazione Premio Napoli, è il primo episodio di Zurriapp, progetto di sound design urbano ideata da Nevermind.

L’app è stata presentata presso il Museo Nitsch di Napoli il 9 dicembre 2016 da Pasquale Napolitano e Stefano Perna, esperti di sound design, docenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e membri del team di Nevermind, impresa di comunicazione e cultura digitale.

Sono intervenuti Gabriele Frasca, presidente della Fondazione Premio Napoli, Stefano De Matteis, docente di Antropologia presso l’Università di Salerno, Carmelo Colangelo, docente di Filosofia Morale presso l’Università di Salerno, lo scrittore Maurizio Braucci e il dietologo Franco Contaldo, docente di Medicina interna dell’Università di Napoli Federico II.

 


0 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *